Pifferi e tamburini del Vallese

Al suono dei pifferi e al rullo dei tamburi – ecco una pratica musicale nata nei ranghi dell'esercito che permane molto viva nel Vallese. Concorsi, feste e manifestazioni locali, nell'Alto e Basso Vallese si contano quasi 2000 membri nelle 38 società che riuniscono leAssociations des tambours et fifres du Valaisromand e l’Oberwalliser Tambouren- und Pfeiferverband. I loro ritmi e le loro melodie, che oggi diffondono allegria, sono radicati nei conflitti che hanno segnato la fine del Medioevo e i secoli seguenti, nel corso dei quali innumerevoli vallesani hanno fatto carriera come mercenari all'estero adottando questi strumenti e facendoli perpetuare una volta rientrati a casa. Dalla fine dell'Ottocento è avvenuto uno spostamento verso usi religiosi e sociali, ma anche ricreativi e turistici, specie durante il Corpus domini. Nel frattempo questa pratica si associa al canto e alle marce, come il giuramento di fedeltà alla bandiera, ma anche alla danza, come la celebreGrande Chaîne, riflesso di una realtà musicale altrettanto aperta e variata. Differenti tipi di pifferi coesistono oggi nel Vallese e i tamburini utilizzano il tamburo militare d'ordinanza, standardizzato nell'Ottocento, oppure il tamburo basilese. Tramandata solo oralmente per molto tempo, questa pratica viene nel frattempo insegnata anche con notazione musicale standardizzata, sovente nel quadro di corsi proposti dalle società stesse. Oltre che nel Vallese, questa tradizione è conosciuta anche nella regione di Basilea.


Categoria

Pratiche sociali
Artigianato tradizionale


Cantone


Descrizione dettagliata


Documenti video


Documenti sonori

«Tambouren- und Pfeiferverein Visp: Bim Chelchbach» (75 anni dell'«Oberwalliser Tambouren- und Pfeiferverband», CD commemorativa, Wasen, 2006) © Manfred Bohnet/Rolf Wyden/ Oberwalliser Tambouren- und Pfeiferverband

«La Liberté, Savièse: Vieille Suisse» (Pifferi e tamburini del Vallese romando, Martigny 1997) © La Liberté, Savièse/Association des tambours, fifres et clairons du Valais romand

Les Aiglons, Hérémence: «Franchel»(Pifferi e tamburini del Vallese romando, Martigny 1997) © Les Aiglons, Hérémence/Association des tambours, fifres et clairons du Valais romand

Tamburini e pifferi, Sierre : «Luuser» (Pifferi e tamburini del Vallese romando, Martigny 1997)<br /> © Tambours et Fifres, Sierre/Association des tambours, fifres et clairons du Valais romand

Pifferi e tamburini, Grimentz: mercato di Grimentz (Pifferi e tamburini del Vallese romando, Martigny 1997) © Fifres et Tambours, Grimentz/Association des tambours, fifres et clairons du Valais romand

Pubblicazioni

Brigitte Bachmann-Geiser, Brigitte: Die Volksmusikinstrumente der Schweiz (Handbuch der europäischen Volksmusikinstrumente Serie I, vol. 4). Leipzig, 1981

Josef Bittel: Walliser Tambouren und Pfeifer im Dienste der Heimat. Visp, 1970

Georg Duthaler: Trommeln und Pfeifen in Basel. Basel, 1985

Georg Duthaler, Brigitte Bachmann-Geiser, Urs Ramseyer, Christoph Kreienbühl: Vom Trommeln und Pfeifen. Basel, 1986

Hanns In der Gand: Pfeiferweisen aus dem Eifischtal. ln : Schweizerisches Archiv für Volkskunde vol. 31. Basel, 1931, p. 1-32

Schweizerischen Tambouren-Verband (Ed.): Die Tambouren-, Pfeifer- und Clairon-Vereine der Schweiz. Brig, 1990

Parole chiave

Contatto

Association des Tambours et Fifres du Valais Romand
E-mail

Oberwalliser Tambouren- und Pfeiferverband
E-mail

Schweizerischer Tambouren- und Pfeiferverband STPV
E-mail

Stampare il contatto

https://www.lebendige-traditionen.ch/content/tradition/it/home/traditionen/walliser-tambouren-und-pfeifer.html