Rabadan e il carnevale in Ticino

Il carnevale di Bellinzona, meglio conosciuto con il nome dialettale di “Rabadan”, può essere considerato il più importante carnevale ticinese: con un’affluenza annuale di pubblico che si aggira attorno alle 150’000 unità, questa manifestazione offre molteplici occasioni di svago. I festeggiamenti carnevaleschi prendono ufficialmente avvio la sera del giovedì, quando il sindaco consegna le chiavi della città a Sua Maestà Re Rabadan. La manifestazione prosegue, il sabato sera, con il concerto delle Guggenmusik, poi con il corteo mascherato della domenica pomeriggio, che attualmente convoglia nella capitale da 20’000 a 30’000 spettatori. Il martedì successivo, nel principale punto di ritrovo pensato per il grande pubblico, si distribuiscono ogni anno circa 2’500 porzioni di risotto e luganighe. Negli ultimi decenni il carnevale di Bellinzona si è trasformato in un evento di notevoli proporzioni: dal 1990 il Rabadan si è esteso alle strade e alle piazze di tutto il centro storico, con “capannoni” in grado di ospitare complessivamente oltre 40’000 partecipanti. Ma la geografia dei carnevali ticinesi è assai composita: nel complesso si contano più di 130 carnevali locali, che si affiancano alle manifestazioni di più ampio respiro organizzate dai centri maggiori.


Categoria

Arti dello spettacolo


Cantone


Descrizione dettagliata

Pubblicazioni

Giovanna Ceccarelli: Carnevale. Estratto dal Vocabolario dei dialetti della Svizzera italiana (Le voci 4). Bellinzona, 2001

Sigismondo Gaggetta: 1863-1963. Centenario della Società Rabadan Carnevale di Bellinzona. Bellinzona, 1963

Plinio Grossi: Il biscione mascherato. Bellinzona, 1988

Parole chiave

Inverno

Contatto

Società Rabadan, Bellinzona
E-mail

Stampare il contatto

https://www.lebendige-traditionen.ch/content/tradition/it/home/tradizioni/rabadan-e-il-carnevale-in-ticino.html