La raclette come pratica sociale

Scegliere una forma di buon formaggio, tagliarla a metà orizzontalmente. Prendere mezza forma e avvicinarla al fuoco per arrostirla fino ad ammorbirla. Con l’aiuto di un coltello raschiare la pasta fusa. Preparare la raclette è molto semplice, ma il suo valore simbolico è notevole. Organizzare una raclette è sinonimo di festa. Per di più i formaggi d’alpeggio sono considerati una grande ricchezza. Legata alla pastorizia, la pratica della raclette non è di appannaggio esclusivo del Vallese, anche se in questo Cantone ha sviluppato un significato particolare.


Categoria


Cantone


Descrizione dettagliata

Tradizioni collegate

Pubblicazioni

Jules Monod : La Râclette, Chanson populaire valaisanne dédiée à M.J Dufour, commissaire de l'Exposition. Sion, 1909

Isabelle Raboud, Rose-Claire Schüle, Pierre Dubuis : Assiettes valaisannes, nourritures d'hier et d'avant-hier. Ed. Fédération valaisanne des amis du patois. Sierre, 1993

Eugêne Rambert : De Schwyz à Schwyz par Sion. In : Ascensions et flâneries,. Lausanne, 1888, p. 222-358

Victor Tissot : La Suisse inconnue. Paris, 1888

Marc Zufferey : Protection de l'appellation du Fromage à raclette valaisan. Département de l'Economie Publique du canton du Valais. Sion, 1986

Parole chiave

Autunno

Inverno

Contatto

IP Raclette du Valais
Avenue de la Gare 2
1964 Conthey
Tel. +41 27 345 40 90
E-mail

Stampare il contatto

https://www.lebendige-traditionen.ch/content/tradition/it/home/tradizioni/la-raclette-come-pratica-sociale.html