Mammut Flossrennen

Il giorno della festa della mamma zattere suddivise in tre categorie si cimentano lungo il corso dei fiumi Sitter e Thur nei circa 12 chilometri che separano Degenau e Kradolf. Mentre le zattere della categoria «corsa» scendono la tratta il più rapidamente possibile aiutandosi con i remi, quelle della categoria «originalità» si divertono a interagire con il pubblico. Queste zattere dalla costruzione complessa, che può richiedere fino a mille ore di lavoro, sono dedicate ai temi più disparati e possono essere ammirate la sera prima della gara e prima della partenza. Il terzo gruppo comprende infine le zattere della categoria «divertimento», che non sono valutate né per la velocità né per l’aspetto. Nella regione lo spettacolo acquatico è estremamente popolare e, se il tempo è bello, attira fino a 30 000 spettatori. Luoghi molto frequentati sono i tre sbarramenti lungo la tratta, il cui superamento con le zattere è particolarmente difficoltoso e coinvolgente. La Mammut Flossrennen è organizzata dall’associazione Flossrennen e da numerosissimi volontari.


Categoria

Natura e universo


Cantone


Descrizione dettagliata


Documenti video

Pubblicazioni

Kurt Haberstich, Martin Hauzenberger: Mammut-Flossrennen auf Sitter und Thur TG. In: Typisch Schweiz: gelebte Tradition. Lenzburg, 2013, p. 166

Albert Bärtsch: Flossrennen auf Sitter und Thur von Degenau über Bischofszell nach Kradolf-Schönenberg. In: Schweizer Feste und Bräuche: Volksfestkultur im Jahreslauf. Wädenswil, 2009, p. 193

Feriengefühle beim Mammut-Flossrennen. In: St. Galler Tagblatt, 26. Mai 2008

Mammut-Flossrennen droht das aus. In: 20 Minuten, 14. Mai 2014

Neuer Präsident beim Mammut Flossrennen. In: Kreuzlinger Zeitung, 8. Februar 2017

Bruno Peter: Die Flösser Forch haben noch nicht genug. In: Küsnachter, Nr.30/31, 28. Juli 2016, p. 6

Parole chiave

https://www.lebendige-traditionen.ch/content/tradition/it/home/tradizioni/mammut-flossrennen.html